La mia passione per la liuteria nasce dall'assidua frequentazione del laboratorio del Maestro Brasiliano Jorge Raphael, insigne Liutaio che è stato il mio primo insegnante di chitarra.  

Sin da bambino ho osservato il suo lavoro, affascinato dai legni che prendevano forma, giorno dopo giorno, fra le sue mani abili e precise, diventando strumenti meravigliosi ed unici che avevo il piacere di provare.  

Il mio desiderio di affiancarlo nei processi di costruzione e di restauro delle chitarre cresceva a tal punto che ho capito che quella sarebbe stata la mia vocazione. Con grande fiducia mi ha incoraggiato a seguire la mia strada, aprendomi le porte della sua bottega, insegnandomi con cura  fondamenti e tecniche di costruzione fino a svelarmi conoscenze e segreti da lui acquisiti in più di vent'anni di esperienza.

Ho inoltre maturato nel tempo questa convinzione: solo conoscendo a fondo la chitarra come interprete avrei potuto realizzare strumenti che rispondessero davvero alle esigenze dei musicisti. Per questo motivo, prima di intraprendere l'arte della Liuteria come scelta professionale ho completato i miei studi chitarristici e musicali concludendo a pieni voti il Corso Superiore di Laurea presso la Facoltà di Musica dell’Università Federale di Ouro Preto (Minas Gerais, Brasile) presentando una tesi dal titolo “Introduzione alla chitarra classica” specializzandomi nella didattica musicale per le sei corde. 

Parallelamente all' attività concertistica e didattica, ho continuato a compiere ricerche e studi sulla fisiologia dei legni e a sperimentare e perfezionare gli insegnamenti acquisiti.

Nel 2009 mi sono trasferito in Italia, a Savona, e con mia moglie, la chitarrista Francesca Ghilione, ho fondato nel 2012 l'Associazione Culturale "Accademia della Chitarra di Savona"  che ospita il mio Laboratorio.

E' difficile esprimere a parole le qualità di uno strumento senza provarlo... Ogni strumento che creo è unico e irripetibile ma sempre racchiude quella ricchezza dei timbri, quell'equilibrio nei vari registri e la proiezione del suono che ho sempre desiderato sentire in qualità d'interprete.